VDMFK - Vereinigung der Mund- und Fussmalenden
Künstler in aller Welt, e. V.

Struttura e vantaggi

Struttura organizzativa della VDMFK

L’Associazione internazionale degli Artisti che Dipingono con la Bocca o con il Piede viene gestita come „cooperativa democratica“. Ogni membro può partecipare alle decisioni riguardanti il tipo di gestione e i rapporti di proprietà.
Non tutti desiderano partecipare alla gestione direttamente, anche perché tale adempiere tale compito, a causa delle distanze geografiche e dello stato di salute delle singole persone, non sarebbe neanche possibile. Per tale motivo i membri eleggono per corrispondenza i delegati che rappresentano i loro interessi.

Le procedure amministrative sono regolamentate dallo statuto. Secondo lo statuto entro tre anni si deve svolgere almeno un’assemblea. In effetti se ne sono svolte molte di più.

L‘associazione divide il mondo, per motivi elettorali, nelle seguenti regioni: Europa, Africa e Medio Oriente; America del Nord e del Sud; Estremo Oriente; Australasia e Oceania. Ciascuna regione invia almeno un delegato ogni cinque membri.

Vantaggi per gli artisti

Gli artisti traggono profitto principalmente dagli obiettivi finanziari dell’associazione. Gli studenti ottengono, in qualità di membri, delle borse di studio che favoriscono la loro formazione mettendo loro a disposizione mezzi finanziari per materiali, formazione ecc. mano a mano che il livello della loro tecnica pittorica si innalza. In tal modo ottengono la possibilità di entrare a fare parte dell’associazione come membri associati o membri a pieni diritti. Con l’aumentare del livello artistico di uno studente aumenta anche la borsa di studio.

Non appena uno studente ha raggiunto un livello tale da essere giudicato equiparabile a quello di un artista professionale non menomato fisicamente gli viene concesso di entrare a fare parte dell’associazione come membro associato o membro a pieni diritti.
Ciò significa che il membro otterrà vita natural durante un appannaggio mensile, indipendentemente dal fatto se l’eventuale peggioramento della sua menomazione sarà tale da non permettere più al membro dell’associazione di produrre quadri da immettere sul mercato.

In tal modo scompare il massimo dei timori che assillano gli artisti portatori di handicap, vale a dire la paura di non poter più dipingere a causa di un peggioramento dello stato di salute, dato che i costi di una vita indipendente, per le persone portatrici di handicap, sono alti. Ciò vale in particolare per coloro che possono vivere da soli soltanto grazie ad un’assistenza regolare.

Grazie alla sua qualità di membro l’artista si può concentrare sulla pittura ed avere allo stesso tempo la sicurezza che le questioni economiche vengono gestite da persone esperte, non portatrici di handicap, fedelmente ai propri desideri, mentre essi possono sentirsi liberi da ogni preoccupazione finanziaria. L‘associazione offre ai membri e agli studenti la possibilità di incontrarsi in apposite manifestazioni, realizzando uno scambio reciproco e imparando l’uno dagli altri. Nell’ambito di conferenze, mostre o workshop i membri possono incontrarsi e stabilire dei rapporti di amicizia fra di loro. Nel corso dei cinquanta anni di esistenza della VDMFK sono stati organizzate innumerevoli manifestazioni internazionali aventi questi scopi.