VDMFK - Vereinigung der Mund- und Fussmalenden
Künstler in aller Welt, e. V.

Jesús MACHORRO RUÍZ



Data di nascita: 28.06.1967
Luogo di nascita: Morelia, Michoacán, Mexico
Borsisti della VDMFK dal: 2000
Tipo di pittura: Pittura con la bocca





Curriculum vitae

Sono nato il 15 luglio 1987 nella città di Los Mochis, nello stato di Sinaloa. Ho un fratello e una sorella e sono il figlio maggiore.

Ho terminato la scuola elementare e la scuola secondaria. All’età di 16 anni iniziai a lavorare e a 19 anni, il 21 luglio 2006, fui vittima di un grave incidente: precipitai da un’altezza di 5 metri in quanto un elemento di ferro dell’impalcatura che usavamo per applicare dei grandi manifesti pubblicitari si aprì in seguito a un intervento con la fiamma ossidrica. Nel cadere mi fratturai il collo e subii lesioni in corrispondenza della quarta e quinta vertebra. In conseguenza di ciò sono paralizzato sia alle braccia che alle gambe. Ho riportato anche lesioni gravi al midollo spinale.

Per 20 giorni dovetti rimanere nel reparto cure intensive e per 11 mesi il mio stato di salute fu molto grave. Sono rimasto paralizzato dalle spalle ai piedi.

Sin dal mio incidente i miei genitori, mio fratello e mia sorella mi hanno aiutato in tutto e per tutto. Nonostante i loro impegni hanno sempre tempo per me. Mi hanno portato per un anno e mezzo alle cure di riabilitazione. Grazie a ciò mi sono un po‘ ripreso e ora siedo in una sedia a rotelle. A livello interiore però non mi ero ripreso perché rimasi rinchiuso nella mia stanza per due anni e mezzo finché non capii che anche dopo un tragico incidente ci può essere una nuova vita. Anche se i miei genitori me lo dicevano sempre, io non riuscivo a crederci. Grazie a Dio però feci conoscenza con Lidia Cháidez, insegnante e pittrice che dipinge con la bocca, la quale mi invitò a prendere lezioni di pittura con il suo gruppo di persone che dipingono con la bocca e con il piede. Cominciai così a disegnare e a scrivere con la matita. All’inizio ero disperato perché non riuscivo a combinare nulla. Oggi però sono molto contento quando dipingo perché quando lo faccio dimentico tutto intorno a me, non sento più i miei dolori e il tempo passa senza che me ne accorga.
In questo periodo prendo lezioni di pittura nella scuola d’arte in cui insegna Cháidez. Insieme con i miei compagni di scuola imparo ogni venerdì nuove tecniche pittoriche. Inoltre ci scambiamo le esperienze fatte finora nella nostra vita.

La pittura e il contatto con gli altri mi hanno dato la possibilità di vedere il mondo in modo diverso. I miei compagni di scuola, che nel frattempo sono diventati miei amici, mi hanno mostrato dei modi nuovi di fare le cose e in questo modo mi hanno reso la vita più facile.

Ho fatto domanda di essere ammesso nell’Associazione degli Artisti che Dipingono con la Bocca e con il Piede e sono stato accolto come borsista il 1° marzo 2011. Ottenere una borsa di studio dall’associazione degli artisti mi consente di essere economicamente indipendente e di poter pianificare la mia vita per svilupparmi sia come artista che come persona.